Texas, licenziata per gli scatti senza veli. Ecco cos’è successo

Foto Facebook

Licenziata in tronco per alcuni scatti sexy postati sui social. Una storia che arriva dal Texas e sta già facendo discutere per le futili motivazioni che hanno spinto il capo della giovane, a mandarla via dal posto di lavoro.

Era metà settembre quando Stephanie -una giovane tutta curvy impiegata in un istituto bancario – e il fidanzato Arryn decisero di fotografare il loro amore senza veli per lanciare un messaggio positivo sull’accettazione del proprio corpo.

Stephanie, infatti, è in sovrappeso, ma non ha esitato a mostrarsi con solo le mutande addosso in un book in cui si scambia effusioni col suo promesso sposo. Gli scatti, postati su Facebook dall’agenzia Wolf & Rose Photography, sono finiti sotto la lente d’ingrandimento dei social ma la fama è costata alla ragazza di Overton (Texas) l’immediato licenziamento.

Foto Facebook

Dopo essere stati condivisi più di 85.000 volte, quegli scatti sono diventati virali e hanno attirato moltissimi commenti positivi.

“Per un anno ho dato il massimo alla compagnia per cui ho lavorato” ha raccontato difatti Stephanie a Buzz. “Mi hanno cacciata per quelle foto di cui vado così fiera, che ho fatto per sentirmi più donna. È stato molto doloroso” ha specificato poi la ragazza. Il suo capo, infatti, le aveva riferito di essere sconcertato da quanto gli scatti aveva suscitato.

Voi che ne pensate? Chi ha perso l’occasione?