Ti sbagli se pensi di sapere tutto sullo Barbie. Pronto a sorprenderti?

Probabilmente neanche i collezionisti più sfegatati lo sapevano. La Barbie è dotata di un vero e proprio stato di famiglia.

Prima di tutto, ha un cognome. L’annuncio è stato dato direttamente dalla Mattel attraverso un tweet sul profilo della famosa bambola. Lo scorso 10 aprile, infatti, in occasione della giornata della fratellanza, Barbie ha cinguettato “Buona giornata della fratellanza dalle sorelle Roberts”.

Ebbene sì, a 59 anni dalla sua comparsa nei negozi di giocattoli, abbiamo scoperto che la bambola più amata dalle bambine di tutto il mondo si chiama Barbie Roberts. O meglio, Barbara Millicent Roberts.

Barbie è infatti il diminutivo di Barbara che è, in realtà, il nome della figlia dei suoi creatori, Ruth e Elliot Handler. L’idea di una bambola di plastica dalle sembianze di un adulto venne, in realtà a Ruth che aveva notato la figlia Barbara amava giocare con bambole di carta alle quali assegnava ruoli adulti (negli anni Cinquanta le bambole rappresentavano neonati o al massimo bambini).
Così lei e il marito (cofondatore della Mattel) crearono la prima bambola adulta che arrivò nei negozi di giocattoli il 9 marzo del 1959 (per la versione snodabile, però, bisognerà attendere 15 anni).

Ma tornando al suo stato di famiglia, forse non tutti sanno che ha anche dei genitori, George e Margareth (decisamente meno famosi della figlia).

Per par condicio va detto che anche Ken, l’eterno fidanzato, ha un cognome: Carson.