Tina Cipollari in questura per denunciare il figlio: scherzo ‘terribile’ delle Iene

Vittima di uno scherzo delle Iene, l’opinionista pensava che il figlio minorenne fosse coinvolto in un giro di corse clandestine.

Questa volta Tina Cipollari ha rischiato di rimetterci la pelle. Tutta colpa delle ‘Iene’ che hanno deciso di ordire ai suoi danni uno scherzo un po’ cattivello.

La nota opinionista di ‘Uomini e Donne’, infatti, si è ritrovata a dover fare i conti con una malefatta (ovviamente finta) di Mattias, uno dei figli nati dal matrimonio con l’hairstylist Kiko Nalli. Le hanno fatto credere che il ragazzo minorenne fosse invischiato in una serie di corse clandestine di microcar a Roma.

Il tutto è iniziato con una telefonata. La Cipollari, rientrata a casa, ha ricevuto la chiamata di una autofficina che le chiedeva di saldare un conto da 2.800 euro. Quei soldi erano serviti per modificare la microcar in modo tale che potesse raggiungere i 120 km orari. Una modifica che lei non aveva autorizzato, ma che era stata fatta perché il figlio aveva falsificato la firma del genitore.

La Cipollari ha iniziato a dare di matto e poco dopo ha ricevuto dall’autofficina un video (fake!) che mostrava la minicar del figlio sfrecciare a 120 km orari per le strade di Roma. E come se non bastasse, alla fine della corsa si vede il figlio accerchiato da altri ragazzini che gli chiedono dei soldi. Ecco la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

L’opinionista si è scagliata contro il figlio con parole dure: “Hai fatto morire tua madre, io sto andando all’ospedale. Vai a fa***lo, fai schifo“, ha sbraitato contro il ragazzo che cercava in tutti modi di sminuire la cosa. “Ti metto in riformatorio, hai la faccia d’angelo ma sei un delinquente, basta non ce la faccio più” ha continuato la Cipollari.

Ma dopo qualche minuto è accaduto l’impensabile. L’opinionista è uscita di casa e si è diretta in Questura per denunciare Mattias. Fortunatamente l’inviato delle Iene, avvisato, ha raggiunto la Cipollari per rivelarle che si era trattato di uno scherzo.

Visibilmente sollevata, la donna ha però voluto lanciare un messaggio: “Non bisogna nascondere le malefatte, anche se sono i nostri figli a farle“.

Tina Cipollari denuncia il figlio, il video dello scherzo.

Leggi anche: Tina Cipollari: età, amori, carriera, figlio.

Da SaluteLab: La metà dei giovani italiani ha carenza di vitamina D.