Tinto Brass ricoverato d’urgenza in ospedale

Il regista è stato portato in ospedale a Roma in seguito a una febbre improvvisa.

Tinto Brass è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea di Roma a causa di una febbre improvvisa.

Il regista, 86 anni, è in terapia intensiva e la prognosi è riservata.

I soccorsi sono stati allertati dalla moglie, Caterina Varzi, che era con Brass quando ha avuto il malore nella notte.

Il maestro del cinema erotico italiano nove anni è stato colpito da un ictus.

La moglie al Corriere della Sera, ha affermato: “Fino all’ora di cena tutto bene, poi gli è salita la febbre e alla fine ho dovuto chiamare un’ambulanza perché stava male […] Ora i medici stanno facendo alcuni accertamenti, si tratta di un momento delicato e deve stare sotto osservazione“.

La donna ha spiegato che il marito (che stava lavorando a un nuovo film, una nuova versione di Paprika) “è comunque vigile ed è riuscito anche a riconoscermi. È stato un fulmine a ciel sereno, perché fino a quel momento era molto allegro e anche impegnato“.

Non si esclude, comunque, che il regista si sia sentito male a causa dello stress.

Leggi anche: Cosa è successo ai cani di Franco Zeffirelli dopo la sua morte.