Tiziano Ferro, il Fisco gli pignora tanti soldi per tasse non pagate

La decisione del Tribunale Civile di Latina

Tiziano Ferro.
Tiziano Ferro.

Il Tribunale Civile di Latina ha convalidato l’esecuzione esattoriale dell’Agenzia delle Entrate nei confronti di Tiziano Ferro per un debito complessivo di 9 milioni di euro. Lo riporta Latina Oggi. Il cantautore, che risiede da tempo negli Stati Uniti, non avrebbe versato le tasse (Irpef, Iva e Irap) tra il 2006 e il 2008, quando viveva a Londra.

La decisione del Tribunale civile di Latina sarebbe arrivata con una sentenza dello scorso 15 luglio. Il tribunale ha, quindi, rigettato la sospensione del pignoramento presso la Tzn Srl, la società riconducibile al cantante.

Il cantautore, infatti, si era opposto al pignoramento ma secondo il tribunale pontino “non si ravvisano i presupposti per la sospensione del pignoramento e della procedura esecutiva in corso”, è detto nel provvedimento dei magistrati. Si tratta di un provvedimento cautelare, Ferro potrà ora introdurre il giudizio di merito per fare valere le proprie ragioni.

LEGGI ANCHE: Calciatore del Milan fermato e perquisito dalla polizia.