TerzoWEB.com

Torino, nigeriano aggredisce poliziotto e gli stacca a morsi una falange

Il giovane immigrato, un pregiudicato senza permesso di soggiorno, ha aggredito l’agente in Questura.

Attimi di paura in questura a Torino questa mattina. Un nigeriano di 23 anni ha aggredito un poliziotto mandandolo in ospedale con una falange staccata. Ecco la ricostruzione dei fatti.

In mattinata gli agenti di Polizia hanno arrestato e portato in Questura un nigeriano beccato a spacciare stupefacenti in un giardino della zona nord del capoluogo piemontese. Si trattava di un pregiudicato senza il permesso di soggiorno e con precedenti per spaccio e aggressione.

Arrivato in Questura, il giovane avrebbe iniziato ad agitarsi e quando gli agenti hanno tentato di ammanettarlo ha aggredito un poliziotto avventandosi sulla sua mano sinistra e strappandogli con un morso la prima falange dell’anulare sinistro. Il militare è stato subito portato al Centro traumatologico ortopedico di Torino dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico.

Il Nigeriano, invece, è stato tratto in arresto e presto verrà espulso. Il nuovo Decreto sulla Sicurezza, infatti, permette di allontanare i richiedenti asilo che delinquono e che non hanno diritto alla protezione.

Nessuna tolleranza per i delinquenti – ha commentato il ministro dell’Interno Matteo Salvini – sono felice che il decreto Sicurezza funzioni. Ora è urgente intervenire col decreto Sicurezza cis per garantire più poteri e protezioni alle forze dell’ordine e contrastare gli scafisti“.

Purtroppo non è la prima volta che accade una cosa del genere. Solo per citare i fatti più recenti, a dicembre sempre a Torino un agente è stato morso ad una gamba da un nigeriano che voleva evitare l’identificazione, mentre a novembre a Udine un 22enne sempre nigeriano irregolare e senza fissa dimora ha morso ad una coscia un poliziotto.

Leggi anche: l’assassino di Stefano Leo non doveva essere libero.