Torino, omicidio al Suk: 51enne ucciso da una coltellata alla gola

Finisce in omicidio una lite al Suk di via Carcano, il mercato di libero scambio, alla periferia nord di Torino.

La tragedia si è consumata intorno le 7,30 di stamani quando sarebbe scoppiata una lite per la vendita di un oggetto tra un ambulante di origine nigeriana, Kahlid Be Greata, e Maurizio Gugliotta, 51 enne di Settimo Torinese.

Non è bastata la presenza della polizia locale sul posto per impedire che il 27enne nigeriano si avventasse su Gugliotta tagliandogli la gola con un coltello.

L’uomo è morto in pochi minuti nonostante l’arrivo tempestivo dei soccorsi, mentre l’assassino è stato arrestato.

I soccorritori hanno cercato inutilmente di rianimare la vittima per quasi 40 minuti, ma non c’è stato niente da fare.

Secondo un testimone l’aggressione sarebbe nata da una discussione per gli spazi tra le bancarelle: “La vittima voleva passare ma non riusciva e poi la lite è degenerata – racconta Ali, egiziano e cliente abituale del mercato – il cinquantenne è stato colpito alla gola ed è caduto a terra, tra due auto. Il ragazzo della sorveglianza è subito arrivato, ma non ha potuto fare nulla. Poi sono arrivate le forze dell’ordine e l’ambulanza”.

Le indagini sono in corso.