Torna Alessandro Formosa, il figlio segreto di Pippo Baudo

Non lo si vedeva da tanto. L’ha ri-scovato Barbara D’Urso che l’ha ovviamente invitato nel suo salotto pomeridiano. Stiamo parlando di Alessandro Formosa, cantante rock australiano ma, evidentemente, di origini italiane.

L’uomo, oggi 55enne, balzò agli onori della cronaca nostrana sul finire degli anni Novanta perché affermava di essere figlio di Pippo Baudo. L’esame del DNA del 2000 gli diede ragione.

Alessandro, infatti, nacque dalla relazione della mamma Mirella Adinolfi con il Pippo nazionale. All’epoca la donna, però, era sosata con l’autore radiofonico Tullio Formosa.

A Barbara D’Urso Alessadro ha raccontato della sua infanzia.
Mi ricordò papà (Pippo Baudo, ndr) come uno zio di casa. Sono cresciuto con la convinzione che mio padre fosse Tullio, il marito di mia madre. Sono stato molto fortunato perchè ho avuto due padri. Mi ricordo di Pippo come di un padre affettuosissimo che mi ha sempre voluto bene. Non mi ha mai abbandonato. A 30 anni, quando morì Tullio, mia madre mi disse che ero il figlio di Pippo Baudo. L’ho presa come uno choc essendo anche padre io. Lo choc rimane ma dopo un po’ recuperi. Oggi io non provo affatto rancore. Mio padre c’è sempre stato. Io purtroppo vivo in Australia, però ci sentiamo e ci vediamo spesso. Quando posso venire, vengo con mio figlio. Mio padre Pippo è bisnonno”.

Una storia che tocca il cuore, se non fosse che presenta qualche incongruenza con quanto raccontano le cronache degli anni Novanta-Duemila. A quanto pare, nel tempo, qualcosa era cambiato.

Su Repubblica, infatti, in un articolo del marzo 2000 si legge che “Alessandro e Baudo si sono incontrati soltanto una volta, nel ‘ 96, davanti al giudice e in quell’occasione non si degnarono di uno sguardo. ‘Adesso dovranno imparare a volersi bene a comportarsi da padre e figlio’, commenta Sandulli (Piero Sandulli, legale di Formosa, ndr)”.