Torna da un baby shower e dimentica la figlia in auto: la piccola è morta

È successo negli Usa dove una donna, dopo una mattinata con le amiche, ha dimenticato la figlia di pochi mesi nell’auto una volta tornata a casa.

Torna da un baby shower e dimentica la figlia in auto: la piccola è morta

Un dolore immenso e indescrivibile, quello per la perdita di un figlio. Un dolore che diventa ancora più lacerante se in qualche modo si è responsabili di quella morte. Così deve essere quello che in queste ore sta provando una mamma della Pennsylvania che da oggi non avrà più accanto a sé la piccola di casa.

La storia, purtroppo, non ha nulla di nuovo, è un qualcosa di già sentito tantissime volte, ma questo non toglie tragicità all’evento.

La donna, infatti, aveva portato con sé la sua bimba di tre mesi ad un appuntamento con le amiche. Si trattava di un baby shower. La mattinata è trascorsa in allegria e nulla aveva fatto presagire il dramma che si sarebbe consumato da lì a poco. Infatti il tutto è accaduto nel primo pomeriggio e in maniera davvero rapida.

Dopo la mattinata con le amiche, la donna è tornata nella sua abitazione di Butler in Pennsylvania. Erano le 14.30. è scesa dalla sua auto ed è entrata in casa. Pochi minuti e la donna è crollata nel suo letto per la stanchezza. Si è addormentata profondamente. Dopo due ore, alle 16.30, si è svegliata. È stato solo allora, non vedendo accanto a sé la propria piccola, che ha realizzato il dramma che si stava consumando.

È corsa fuori, verso la sua macchina e lì ha trovato la sua piccola nel seggiolino. Disperata ha chiamato i soccorsi, ma ormai per la bimba non c’era più nulla da fare: era morta nella macchina per il caldo (anche se per la causa ufficiale bisognerà aspettare l’esito dell’autopsia predisposta sul corpicino).

Quella mattina – ha detto lo sceriffo della contea di Butler, Kelly Herzet – aveva detto di sentirsi molto stanca. Aveva trascorso una notte insonne e sentiva il bisogno di riposarsi. Una stanchezza tale che le ha fatto scordare la sua bimba in auto. Si tratta di una tragedia indescrivibile”.

Leggi anche: Gravidanza e animali domestici: sì o no? Ecco come stanno le cose.