Torna Tú sí que vales: ecco perché ha tanto successo lo show di Canale 5

Scopriamo insieme cosa si nasconde dietro il successo del talent che ha battuto persino Alberto Angela.

È giunta alla sesta edizione, ma sembra non avvertire per niente il passare del tempo. Stiamo parlando del talent ‘Tu sì que vales’ che è ritornato in tv la scorsa settimana dopo la pausa estiva. La prima puntata, infatti, ha fatto registrare ascolti da record per la trasmissione: 4.988.000 spettatori pari al 28% di share.

Insomma, una partenza con il botto (ha scavalcato persino Alberto Angela), nonostante la formula sia sempre la stessa da ben 6 anni. Ma forse è proprio questo il segreto del successo: come si dice, squadra vincente non si cambia. E difatti i giudici sono sempre loro: Maria De Filippi, Gerry Scotti (entrambi sono anche gli ideatori), Rudy Zerbi e Teo Mammuccari (quest’ultimo è entrato nel cast soltanto nel 2016 con la terza edizione).

E poi, dalla prima puntata del 4 ottobre del 2014 c’è anche lei, Belen Rodriguez che per il terzo anno consecutivo sarà affiancata nella conduzione al tavolo dall’ex rugbista Martin Castrogiovanni e dal conduttore e attore Alessio Sakara. L’unica vera novità è la presidente della giuria popolare: la vulcanica Sabrina Ferilli.

“È un programma straordinario – ha fatto sapere con una nota stampa il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri – è uno show che intercetta tutta la famiglia, il pubblico ideale di Canale 5. Una trasmissione che tutti ci invidiano, che intrattiene, diverte, riempie di meraviglia…Onore alla macchina produttiva e autoriale di altissimo livello Fascino e Mediaset, e alla squadra di artisti senza rivali e dal talento indiscusso del programma”.

Dunque domani alle 21.25 tutti in poltrona per vedere la seconda puntata che promette di far salire sul palco dello studio 8 del ‘Centro Titanus Elios’ di Roma talenti ancora più straordinari e a tratti divertenti e surreali della prima puntata.

Leggi anche: Paolo Del Debbio: età, carriera televisiva e carriera politica.

Da SaluteLab: 5 buone ragioni per consumare la curcuma.