Toscana: due nuovi casi di meningite C

Torna lo spauracchio della meningite in Toscana. E’ di poche ore fa la notizia di altri due casi di infezione da meningococco: uno nel fiorentino, l’altro nel livornese.

Secondo quanto riportato dal Corriere, all’ospedale di Borgo San Lorenzo, un paio di giorni fa è stata ricoverata per un trauma una 79enne. Dalle analisi, la donna è risultata positiva all’infezione da meningococco C. Non era vaccinata. Le sue condizioni, tuttavia, non destano preoccupazioni.

L’altro caso invece, riguarda una signora di 43 anni da ieri ricoverata nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Livorno. Anche per lei si tratta di meningite C. La 43enne, contrariamente alla signora di Borgo San Lorenzo, era arrivata in ospedale mostrando i tipici sintomi della meningite: febbre alta, rigidità nucale e numerose macchie puntiformi su varie parti del corpo. Neanche lei era vaccinata. Le sue condizioni, al momento, sono gravi.

Immediata è scattata la procedura di profilassi prevista per le persone che sono entrate in contatto con le due donne.

Intanto in Toscana scatta l’allarme meningite. Dall’inizio dell’anno sono otto i casi registrati: uno a Pistoia, due a Pisa, due a Livorno e tre fra Firenze e provincia.