Effettuato il primo trapianto di testa nella storia. Ora il prossimo passo

Il primo trapianto di testa umana al mondo è stato effettuato su un cadavere in Cina.

Ne ha dato notizia il professore Sergio Canavero.

Durante un’operazione di 18 ore, il team di Canavero ha dimostrato che è possibile ricollegare con successo la colonna vertebrale, i nervi e i vasi sanguigni di una testa mozzata.

Un’operazione simile su un essere umano vivente avverrà presto, ha sostenuto il controverso professore.

Il professor Canavero, direttore del Gruppo avanzato di neuromodulazione di Torino, ha datto l’annuncio in una conferenza stampa che si è svolta a Vienna, in Austria.

La procedura è stata eseguita da una squadra guidata dal dott. Xiaoping Ren, che l’anno scorso ha innestato una testa sul corpo di una scimmia.

Sergio Canavero
Sergio Canavero

Nei prossimi giorni è prevista una relazione completa sulla procedura eseguita dal team della Harbin Medical University.

Parlando ai giornalisti accorsi alla conferenza stampa, il professore Canavero ha affermato: “Per troppo tempo la natura ci ha dettato le sue regole. Nasciamo, cresciamo, invecchiamo e moriamo. Per milioni di anni l’uomo si è evoluto e 110 miliardi di esseri umani sono morti nel frattempo. Questo è un genocidio su una scala di massa. Siamo entrati in un’era in cui prenderemo il destino nelle nostre mani. Cambierà tutto, ad ogni livello. Il primo trapianto di testa umana, in modalità umana, è stato realizzato. L’intervento è durato 18 ore. Il rapporto verrà rilasciato tra qualche giorno. Tutti hanno detto che era impossibile, ma l’operazione ha avuto successo“.

Il professor Canavero ha aggiunto che il prossimo passo della squadra è quello di eseguire uno scambio completo tra donatori di organi cerebrali morti.