Troppi pesticidi, ritirato riso basmati dai supermercati, ecco quale

Avviso di richiamo del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha diffuso oggi, luned 29 marzo, l’avviso di richiamo di un lotto di riso basmati, per la presenza d’insetticidi oltre i limiti consentiti dal regolamento Ce 396/95 (0,049 +/- 0,025).

Il riso a marchio Absolute Finest Dince 1984 Dawaat è stato prodotto da LT FOODS LIMITED, nello stabilimento di Bosporusstraat 42 Lj Maaslakte a Rotterdam.

Nello specifico si tratta del riso basmati, in sacchetto da 1 kg, con il numero di lotto GFT 21/2020, con scadenza minima di conservazione del 04/2022, inficiato dalla presenza di diversi pesticidi.

Tutti inseriti in maniera imprevista in quantità superiori a quelli che sono i limiti massimi fissati per legge. La presenza di così tanti residuati di pesticidi in un articolo alimentare può dare adito a delle problematiche anche importanti per la salute. Da qui la scelta di impedire la commercializzazione di questo tipo di riso.

A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, raccomanda di non consumare il riso oggetto del richiamo e restituirlo al punto vendita d’acquisto. Tuttavia l’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

LEGGI ANCHE: Cosa succede al nostro corpo quando mangiamo la ricotta?