Troppi soldi in tasca, il pusher non riesce a camminare

Polizia

Incredibile a Torino.

Un siriano di 20 anni è stato fermato con 17mila euro trovati nelle tasche dei pantaloni e negli slip.

Un ingente somma di denaro, proveniente dallo spaccio di sostanze stupefacenti, non permetteva al giovane di camminare come si deve, facendo insospettire alcuni agenti che si sono trovati sulla sua strada.

Il pusher è stato, infatti, notato dai Poliziotti in una via del quartiere Madonna di Campagna per il suo curioso modo di camminare: teneva le gambe aperte e barcollava vistosamente.

Come si apprende dal GiornaleDiBrescia.it, l’uomo “al momento del controllo ha accennato a un tentativo di fuga ma non è quasi riuscito a muoversi“.

In una soffitta di pertinenza del 20enne la Polizia ha recuperato due borse della spesa che contenevano un totale di 1.300 grammi di sostanze stupefacenti, materiale per il confezionamento della droga, sei smartphone e altro denaro di cui alcune palesemente contraffatte.

Il 20enne è risultato inoltre essere un irregolare.