Trova un medico del Camerum, paziente rifiuta di farsi visitare

Nel 2018 capita (purtroppo) anche questo: non farsi visitare dal medico perché è di colore.

La assurda storia arriva da Cantù (Como). Protagonista della vicenda è il dottor Andi Nganso 30 anni, laureato in Medicina all’Università dell’Insubria.

Domenica scorsa, una signora si è presentata nell’ambulatorio della guardia medica di Cantù per una visita. Quando si è accorta che il dottore che l’avrebbe dovuta visitare era un medico originario del Camerum, la donna ha alzato i tacchi e se ne è andata dicendo “Io non mi farò mai toccare da un medico negro”.

E il dottore? Ha commentato con ironia sul suo profilo facebook pochi minuti dopo.
Non ti fai toccare da un medico ‘negro’? Io ti ringrazio. Ho 15 minuti per bere un caffè” ha scritto. Tantissimi i commenti di solidarietà.

https://www.facebook.com/anganso/posts/10155595207576284?pnref=story

Sono medico da due anni – ha spiegato al ‘Corriere’ – e capita di rendermi conto che i pazienti sono sorpresi e magari un po’ incerti davanti a un medico nero. Una volta un bimba mi ha fatto notare con stupore che ero gentile mentre i suoi genitori le dicevano di non parlare con gli uomini neri. In altri casi, con una scusa qualcuno ha lasciato l’ambulatorio. Non me la prendo. Questa volta però la reazione della paziente mi ha spiazzato”.

Andi Nganso lavora a Cantù da un anno ed è medico della Croce Rossa in diversi cetrni di accoglienza per migranti (fra cui Lampedusa).