Trovata mummia di bambina al cimitero di Palermo

Mistero a Palermo, al cimitero di Santa Rosalia dei Rotoli.

Il corpicino mummificato di una bambina è stato ritrovato all’interno di un piccolo baule di legno.

Ne dà notizia Repubblica.it.

La piccola bara, con all’interno il corpo della bambina, è stato trovato dal direttore del cimitero, Cosimo De Roberto, all’interno di un magazzino ricavato nella Sala Bonanno (ex archivio storico del camposanto, oggi deposito per la custodia dei feretri in attesa di sepoltura).

La scoperta è avvenuta per caso grazie ad alcuni operai che stavano eseguendo lavori di manutenzione all’impianto elettrico.

Foto di Igor Petyx

Come si vede nella foto scattata dal fotoreporter palermitano Igor Petyx, la testa della bambina è cinta da una corona di rose (che ricorda molto la figura di Santa Rosalia, patrona del capoluogo siciliano).

Il corpo della bambina era custodito all’interno di una bara chiusa con un ferro ad uncino.

La ‘mummia’ scoperta nel cimitero palermitano ricorda quella di Rosalia Lombardo, nata nel 1918 e morta due anni dopo per polmonite.j

Il suo corpo è conservato nelle catacombe dei Cappuccini ed è una meta turistica molto frequentata.

E, a quanto pare, la piccola trovata ai Rotoli è più anziana della famosa Lombardo.

Rosalia Lombardo