Trovati i resti di un bambino e una maglietta, gli investigatori: “Al 99% è il corpo di Gioele”

Lo sostengono gli uomini che stanno coordinando le ricerche del bambino.

«Al 99%» sono di Gioele Mondello, il bambino scomparso con la madre Viviana Parisi il 3 agosto scorso, i resti ossei e la maglietta trovati vicino all’autostrada Palermo – Messina.

Lo sostengono gli uomini che stanno coordinando le ricerche del bambino.

Le tracce sono state segnalate da uno dei volontari che da giorni affiancano vigili del fuoco, forestali e poliziotti. L’uomo è un carabiniere in congedo. Il posto, coperto da rovi e arbusti si trova a circa 200 metri dall’autostrada e a una certa distanza dal punto in cui è stato trovato il corpo di Viviana Parisi, ai piedi di un traliccio della rete elettrica.

Sul posto il procuratore capo di Patti Angelo Vittorio Cavallo, la polizia scientifica e i vigili del fuoco del Sapr. Sul posto anche il geologo forense incaricato dalla procura. Gli investigatori sottolineano che per capire se si tratti del piccolo Gioele è necessario aspettare il riconoscimento.

In zona sono arrivati il papà Daniele Mondello e i familiari.

LEGGI ANCHE: Viviana Parisi, parla il padre: “Non avrebbe mai ucciso Gioele”