Trovato morto l’italiano scomparso in Turchia

È stato ritrovato morto il giovane italiano scomparso a Istanbul, in Turchia.

Il corpo del 33enne Alessandro Fiori è stato riconosciuto dal padre.

Il giovane si era recato in Turchia il 12 marzo dall’aeroporto di Malpensa e dal 14 la famiglia non aveva più notizie di lui.

Nei giorni successivi alla scomparsa, comunque, erano stati ritrovati il portafogli e il telefono cellulare di Fiori in un cestino della spazzatura, mentre i bagagli erano sempre rimasti nell’hotel in cui soggiornava. Dal bancomat, inoltre, era stata prelevata la cifra massima disponibile.

Il cadavere è stato rinvenuto a Sarayburnu, una zona di Istanbul.

Lo ha riferito Chi l’ha visto?

Secondo l’ANSA, il rappresentante commerciale di Soncino (Cremona) è stato trovato con il cranio fracassato.

La Polizia ha inviato il corpo all’Istituto di Medicina per accertarne l’identità attraverso il test del DNA che sarà comparato con quello paterno.

Il genitore di Fiori si era recato in Turchia, aggiungendo che non si sarebbe mosso da Istanbul fino a che il figlio non fosse stato ritrovato.

Oggi, purtroppo, la terribile notizia.