Truffe online, finti regali di Google: l’allerta della Polizia Postale

L’allerta su “Commissariato di PS On Line” della Polizia Postale. Lo Sportello dei Diritti: “Nessuno regala nulla per nulla”.

Polizia -Postale

Tutti vorrebbero ricevere in regalo l’ultimo smartphone di grido. Ma, come ripetono spesso quelli dello ‘Sportello dei Diritti’, nessuno regala nulla per nulla, neanche il colosso del web Google.

Ecco perché bisogna prestare la massima attenzione ai tentativi di truffa che ci pervengono attraverso innocui, ma solo in apparenza, messaggini che nvitano a cliccare su un link per ricevere gratis addirittura un costosissimo Samsung Galaxy S10 ma che in realtà sono pericolosissimi ‘specchietti per le allodole’ di hacker e truffatori telematici.

Se si seguono le istruzioni, infatti, non si fa altro che consentire a questi malintenzionati di accedere abusivamente ai nostri dispositivi per sottrarre dati personali o bancari.

A ricordarcelo ancora una volta è la Polizia Postale che, con un altro post pubblicato sulla pagina Facebook Commissariato di PS On Line – Italia, con lo screenshot di uno dei tipici messaggi cui dobbiamo far attenzione a sottolineato che: “Congratulazioni se continui sarai il prossimo utente truffato. Non crediamo ai regali e non regaliamo i nostri dati”.

Attenzione, quindi! È solo verificando ogni messaggio che giunge sui nostri apparati – rileva Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti – che si può evitare di cadere nella trappola e quindi di farsi sottrarre dati sensibili o bancari. Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgersi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi“.

Leggi anche: Facebook, ecco cosa è meglio non pubblicare.

Seguici anche su Google News: