“Tua figlia è raccomandata”. La replica di Cristina Parodi

Cuore di mamma. Come è giusto chi sia. Ed essere una vip o una nip non fa differenza perché come recita un vecchio adagio, “i figli so’ pezzi ‘e core”. Anche se ti chiami Cristina Parodi.

La giornalista, come farebbe qualunque mamma anche solo un po’ social, ha condiviso sul suo profilo instagram un video della figlia Angelica mentre canta una canzone accompagnandosi con la chitarra acustica.

La ragazza, che ha 16 anni, da grande vuole fare la cantante e ha scritto e pubblicato proprio in questi giorni il suo primo brano dal titolo ‘Sketch’ che, a quanto pare, sta riscuotendo pareri positivi da parte sia di pubblico che di critica. Insomma, orgoglio di mamma che sui social scrive “Piccole donne crescono. Fiera di loro”.

Peccato che la mamma si chiami Cristina Parodi e che, quindi, per il solo fatto di portare tale nome sia bersaglio sempre e comunque, a torto o a ragione, di critiche. E questo caso non fa eccezione.

“Io personalmente eviterei di fare andare mia figlia in TV sarebbe sempre la figlia di…non è cattiveria”, “Mamma mia, ci mancava la figlia raccomandata”, “Se fosse figlia di una persona comune lì non ci sarebbe mai andata” sono solo alcuni dei commenti dei followers (o haters) comparsi sotto il video. E ovviamente la mamma ha difeso la sua piccola.

Mi spiace deluderti – ha risposto la Parodi su Instagram – ma ha fatto davvero tutto da sola. Chi l’ha cercata per produrle questo pezzo sul web è un ragazzo di 19 anni che non sa neppure chi sono. L’unico aiuto che le do è quello di condividerlo con i miei followers che sono in genere persone intelligenti e positive, che sanno apprezzare l’intraprendenza di una ragazza di 16 anni invece di macerarsi nell’invidia e nella cattiveria gratuita. Non rispondo alle cattiverie su di me, ma se toccano i miei figli divento una leonessa”.