Turista drogata e violentata da una decina di uomini

violenza sessuale

Cinque persone sono state arrestate con l’accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista inglese con l’aggravante dell’uso di droga.

Gli arresti sono stati eseguiti dalla Polizia di Napoli e di Sorrento.

L’ipotesi di reato è stata formulata dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata.

L’episodio risale al 2016.

Gli arrestati sono dipendenti ed ex impiegati di un hotel di Meta in cui la donna alloggiava, sulla costiera sorrentina.

I nomi (come si apprendono da IlMattino.it): Antonino Miniero, Davide Gennaro Gargiulo, Fabio De Virgilio, Raffaele Regio e Ciro Francesco D’Antonio.

Secondo l’accusa, due barman offrirono alla donna e alla figlia un drink contenente la cosiddetta ‘droga dello stupro‘.

La turista, 50 anni, fu violentata nell’ultima sua sera di permanenza nella struttura alberghiera prima dai due barman nei pressi della piscina e poi da altri uomini in una stanza alloggio del personale.

Quest’ultimi, forse un decina, molti dei quali nudi, hanno abusato sessualmente a turno sulla donna.

Lo stupro fu perfino documentato con delle immagini poi pubblicate su internet.

Una volta tornata in Gran Bretagna, la donna ha denunciato la violenza sessuale alla polizia del Kent e i sanitari hanno accertato lo stupro dopo il rinvenimento di lividi ed ecchimosi sul suo corpo e il prelievo di campioni biologici.