Tutti con il naso all’insù: arriva una pioggia di stelle cadenti “fuori stagione”

Foto LaPresse

Le chiamano “stelle cadenti d’autunno”.

Se le idee scarseggiano per il weekend, potete trascorrerlo alzando gli occhi al cielo, perché lo spettacolo delle Orionidi, le stelle cadenti d’autunno, è arrivato.

Le cosiddette “lacrime” della cometa di Halley sono state “catturate” stanotte dagli appassionati di astronomia e da tutti coloro che sono affascinati da questo fenomeno.

Questo spettacolo meraglioso è frutto del contatto tra la nube generata dalle polveri lasciate e la Terra: i granelli bruciano nell’atmosfera dando origine appunto a questo spettacolo.

“Le Orionidi sono uno degli sciami di comete che hanno origine dalla cometa di Halley, l’altro è quello delle Acquaridi”, ha spiegato l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope, all’Ansa.

L’esperto ha spiegato che quello delle Orionidi è uno sciame famoso, ma forse meno spettacolare rispetto alle Perseidi e alle Geminidi di dicembre: “Dovrebbe comunque regalarci una ventina di meteore l’ora, finché non sorge il Sole”.

Per godersi questo spettacolo in molti si sono alzati prima del sorgere del Sole.

Il momento migliore per osservarle è stato quello che ha preceduto l’alba di oggi 21 ottobre 2017, intorno alle ore 5.30 – 6.00, ma ci sarà tempo e modo di osservarle ancora fino al 7 novembre 2017.