‘Ubriaco’ fermato dalla polizia: “Sono malato, il mio corpo produce alcol”

La storia di un elettricista di 28 anni fermato dalla Polizia a Itami, in Giappone.

La sera del 22 maggio scorso un elettricista giapponese di 28 anni è stato fermato dalla Polizia a Itami, una località a nord di Osaka in evidente stato di ebbrezza.

Secondo il quotidiano locale Kobe Shimbun, l’uomo ha giustificato il suo livello di alcol nel sangue con una patologia davvero unica.

Quando sono nervoso, il mio corpo produce alcol“, ha affermato il 28enne agli agenti. Ora, il livello di alcol nel sangue dell’uomo e i risultati dell’indagine non sono stati diffusi ma la sua versione dei fatti è credibile.

Sì, perché c’è una malattia digestiva che ha il nome di sindrome della fermentazione intestinale da cui deriva un livello anormalmente alto di lievito nello stomaco che converte gli zuccheri e gli altri carboidrati in alcol.

birra

Nel 2015 Nick Hess, un inglese di 34 anni, ha spiegato che sembrava ubriaco agli occhi della sua famiglia senza che fosse in grado di spiegarlo. Ha, poi, finalmente scoperto di avere questa patologia, nota anche con il nome di sindrome dell’autoproduzione di birra. Dopo aver mangiato cibi a base di amido, il lievito fermenta i carboidrati e li converte in etanolo, una sostanza che entra nel flusso sanguigno.

Il Giappone, poi, risulta molto colpito dalla sindrome della fermentazione intestinale, come specificato in un articolo di Sciences et Avenir.

Uno studio pubblicato nel 1984 ha riportato “trentasette casi segnalati in Giappone dal 1952, con pazienti di età compresa tra 1 e 75 anni“.

Alcuni pazienti hanno raggiunto persino livelli alcolici di 80 mg per 100 ml o anche 120 mg per 100 ml, l’equivalente di 7 bicchieri di whisky.

Leggi anche: 7 alimenti per pulire in modo naturale il colon.