Uccide la moglie a coltellate in casa e tenta la fuga

Femminicidio a Codroipo (Udine)

Elisabetta Molaro uccisa dal marito Paolo Castellani.

Ennesimo caso di femminicidio. Stavolta a Codroipo, in provincia di Udine, avvenuto al culmine di una lite tra la vittima, la 40enne Elisabetta Molaro, e il marito 44enne Paolo Castellani, che l’ha uccisa a coltellate.

La lite sarebbe scoppiata al rientro della donna a casa, intorno alle 2 della scorsa notte. In casa si trovavano anche le due figlie di 5 e 8 anni della coppia che non si sarebbero accorte di nulla e sono state affidate ai nonni.

Si è appreso che la coppia si stava separando e sembra che l’uomo non riuscisse ad accettarla. L’omicida non ha ancora fornito la propria versione di quanto accaduto la notte scorsa: quando è stato rintracciato dai Carabinieri, vagava in stato confusionale ed è stato necessario sottoporlo alle cure dei sanitari prima che potesse essere trasferito al Comando provinciale dell’Arma, dove si trova in stato di fermo.

Piero Mauro Zanin, presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, ha commentato: “È una tragedia che ci lascia senza parole. Quest’ennesimo caso di femminicidio deve far riflettere tutti, servono interventi anche da parte della politica che deve prestare maggiore attenzione a una preoccupante escalation: alle parole devono seguire fatti concreti per arginare questa piaga”.

“Serve maggiore attenzione su questo tema da parte di tutti – ha concluso il presidente – a cominciare dalle denunce, spesso sottovalutate, di quelle donne che all’interno delle proprie mura domestiche subiscono quotidianamente violenza. Troppe volte questi chiari Sos alla comunità non vengono percepiti come preoccupanti”.

LEGGI ANCHE: Morta in casa tra i rifiuti, la figlia l’ha vegliata per tanto tempo.