Uccide la moglie e il figlio e poi si butta dal balcone: è vivo

Dramma familiare in provincia di Torino

Un uomo, Alexandro Riccio, ha ucciso la moglie Teodora Casasanta e il figlio Ludovico, di appena 5 anni, e poi ha tentato il suicidio lanciandosi dal balcone di casa. È accaduto intorno alle 3 di questa notte in una abitazione di Carmagnola, in provincia di Torino, dove i Carabinieri hanno arrestato un italiano di 39 anni.

Il duplice omicidio al culmine di una lite familiare per motivi ancora da accertare. L’uomo è ricoverato al CTO di Torino, non in pericolo di vita, piantonato in stato di fermo dagli stessi militari dell’Arma intervenuti su segnalazione dei vicini di casa. Sono in corso i rilievi tecnici del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Torino.

Il dramm è avvenuto in un edificio di via Barbaroux. Per uccidere la moglie, anche lei 39enne, e il figlio, l’uomo avrebbe utilizzato un oggetto contundente.

Si è appreso che la moglie voleva lasciare il marito. È quanto emerge dai primi accertamenti dei carabinieri. L’assassino, sempre secondo i primi accertamenti, non avrebbe dunque accettato la volontà della donna, operatrice socio sanitaria, di interrompere la relazione coniugale con lui. Nel tentativo di suicidarsi lanciandosi dal balcone, l’uomo ha riportato una frattura composta dello sterno.

L’uomo ha anche lasciato un biglietto: «vi porto via con me». Nel manoscritto, secondo quanto si apprende, l’uomo si è detto deluso per il rapporto di coppia e dichiara tutto il suo amore per le due vittime. Prima di buttarsi dal balcone di casa, l’uomo ha tentato di tagliarsi le vene dei polsi. Avrebbe anche ingerito un liquido, per il quale sta per essere sottoposto a visita specialistica. La prognosi, al momento, è di 60 giorni.

LEGGI ANCHE: Covid-19, bimbo di 9 anni muore in pochi giorni.