Uccide la moglie e un bambino disabile a colpi di mannaia

Tragedia a Cremona.

Un cittadino cinese di 51 anni ha ucciso la moglie a colpi di mannaia (dopo averla picchiata brutalmente) e, con la stessa arma, un bambino disabile di tre anni, figlio di amici.

Il piccolo era stato affidato alla coppia perché la madre lavorava e non poteva accudirlo.

Dopo l’allarme lanciato dai vicini di casa, gli agenti hanno trovato l’uomo ancora armato, accanto al corpo della moglie – anche lei cinese, 46 anni – e al bambino ferito alla testa.

Il piccolo (che era costretto a stare su una sedia a rotelle) è arrivato in condizioni disperate in ospedale maggiore di Cremona, dov’è morto.

Illeso il figlio della coppia, 12 anni: era fuori di casa al momento della tragedia ed è stato affidato ai servizi sociali del comune di Cremona.

A scatenare la follia dell’uomo sarebbe stata una lite e la violenza ha avuto come testimoni i vicini di casa che hanno visto la donna accasciata a terra sul balcone.