Ha ucciso i suoi figli e ha tentato di uccidersi: rifiuta le cure

Fiat Stilo
Foto dalla Gazzetta di Mantova.

Piantonata in ospedale e in stato di arresto, la 39enne che ieri – giovedì 7 dicembre – ha ucciso i suoi bambini di 2 e 5 anni ha scelto di rifiutare le cure e, quindi, non può essere operata.

La donna, Antonella Barbieri, ha tentato il suicidio dopo avere accoltellato Lorenzo, il figlio maggiore in macchina, mentre la sorellina, Kim, è stata trovata soffocata nella casa in cui viveva la famiglia a Suzzara, comune di poco più di 21mila abitanti in provincia di Mantova.

Il marito e padre dei bambini, Andrea Benatti, era al lavoro al momento della tragedia, a Motteggiana.

La donna ha ucciso il piccola con una singola coltellata al cuore. Poi, ha deciso di uccidersi ma non c’è riuscita: si è ferita il petto con un coltello da cucina più volte ma non ha toccato organi vitali e si trova adesso all’ospedale di Reggio Emilia.

A trovare la donna e il corpo del bambino è stato un pastore che stava pascolando il suo gregge a poche centinaia di metri dal fiume a Fogarino. Ha notato la Fiat Stilto impantanata nel fango della golena e si è diretto verso di essa, facendo la macabra scoperta.

La madre e il figlio erano sotto una coperta.

La donna e il marito erano sposati dal 2010.