Un robot del sesso per salvare il matrimonio

C’era una volta la bambola gonfiabile, oggi c’è Samantha. Il suo motto è “fate sesso con un robot e salverete il vostro matrimonio”. Sì, perché Samantha è un automa a tutti gli effetti, ed è stata creata per soddisfare i bisogni sessuali del proprio padrone: è dotata, infatti, di tre diverse personalità, da timida a ninfomane.

L’idea è di Sergi Santos, un ingegnere elettrico catalano, che ha pensato a lei come rimedio salva-matrimonio. Almeno da un punto di vista sessuale.
Un uomo – ha spiegato Santos – generalmente vuole sentire che la donna vuole disperatamente fare sesso Se questo non avviene, e l’esperienza non è pienamente soddisfacente, allora agli uomini non piace. A volte ho bisogno di fare sesso quando mia moglie non vuole, uno dei problemi principali nei rapporti è proprio l’assenza di sincronismo. Se ho un robot non divorzierò a causa del sesso. E nel mio caso questa è una cosa già di per sé abbastanza buona”.

Insomma. Sergi e la moglie Maritsa sembrano aver trovato il segreto della longevità del matrimonio. Sì, perché l’idea del robot è venuta ad entrambi.

Samantha non è in competizione con me – ha tenuto a precisare proprio Maritsa – e non è che quando torno a casa dal lavoro la trovo nella mia parte del letto”.

Tuttavia, il rimedio ‘familiare’ è ben presto diventato un vero e proprio business: Samantha, infatti, è acquistabile ad un prezzo che varia dai 3 ai 7mila dollari.

E in cantiere pare che ci sia anche una versione maschile per soddisfare le esigenze delle consorti. Anche se Sergi ha confessato che l’idea che sua moglie possa usufruire delle prestazioni di un robot gli crea non pochi problemi di gelosia.