Cronaca Social
dieta drenante, i consigli

Una dieta drenante per scongiurare ritenzione idrica e gonfiore di stomaco

Esistono diversi cibi e molteplici strategie che favoriscono la diminuzione della ritenzione idrica e della sensazione di gonfiore causata dall’accumulo di aria nello stomaco. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti per una dieta drenante e depurante, che apporta vantaggi per la linea, la pelle e persino la salute mentale.

Un menu da seguire (valida per un giorno di esempio) al fine di ottenere effetti drenanti e disintossicanti propone, per la colazione, un frullato a base di verdure a foglia verde, banane, ananas e semi di chia, da accompagnare con una tazza di infuso drenante e una porzione di frutta secca mista (noci, mandorle, nocciole e anacardi). A metà mattinata, uno spuntino ideale potrebbe consistere in una porzione di yogurt greco con mirtilli, con l’aggiunta di miele al posto dello zucchero per dolcificarlo.

Per il pranzo, si può optare per del pollo alla griglia accompagnato da un’insalata di pomodori e una piccola porzione di patata dolce, il tutto accompagnato da una tazza di infuso. Nel pomeriggio, uno spuntino consigliato potrebbe essere l’hummus di ceci servito con verdure crude, come carote e sedano. Per la cena, si consiglia di consumare un bel trancio di salmone accompagnato da asparagi, 2 o 3 cucchiai di riso integrale e da una tazza di tè verde o infuso.

consigli per la dieta drenante

È importante mantenere una buona idratazione, anche ricorrendo a tisane drenanti a base di tè verde, finocchio, betulla, equiseto e tarassaco. È consigliabile includere nella dieta frutta e verdura, alimenti che contengono molta acqua. Importanti anche le fibre alimentari, in modo da favorire un corretto transito intestinale e prevenire l’accumulo di tossine che possono peggiorare la ritenzione idrica.

Una dieta drenante dovrebbe essere sempre a basso contenuto di zuccheri e carboidrati raffinati, preferendo invece carboidrati complessi e integrali. È importante ridurre il consumo di alcolici, bevande gassate e bevande contenenti caffeina. Consigliato consumare proteine magre come pesce e pollame, ma anche legumi, uova e grassi sani.

È particolarmente benefico consumare grassi monoinsaturi come quelli presenti nelle olive e nell’avocado. Così come grassi omega-3 presenti nel pesce azzurro, nel salmone e nei semi di lino, che hanno un potente effetto antinfiammatorio. L’infiammazione infatti è strettamente legata alla ritenzione idrica. È necessario limitare l’assunzione di grassi saturi e prodotti ricchi di sale, come affettati, formaggi, chips e altri snack salati.