Uomo si barrica in casa e minaccia di uccidere i suoi due bambini

Tragedia sfiorata ad Ardea, vicino Roma

Ieri sera, domenica 4 aprile, intorno alle 22, ad Ardea, vicino Roma, un uomo si è barricato in casa con i suoi due bambini e ha minacciato di ucciderli con un coltello.

L’allarme è stato lanciato dalla compagna dell’uomo. Il 43enne, agli arresti domiciliari, dopo averla costretta ad uscire dalla casa, ha minacciato di uccidere i suoi due figli, una bambina di 2 mesi e un bimbo di 2 anni.

Sul posto i carabinieri della Compagnia di Anzio e della stazione di Tor San Lorenzo che, dopo una trattativa di un’ora e mezza, hanno convinto l’uomo a desistere. Nel corso del dialogo il 43enne ha lanciato dalla finestra diversi coltelli verso i militari. Al termine delle trattative ha aperto la porta e si è consegnato ai carabinieri che lo hanno arrestato per sequestro di persona, minacce aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. I bambini stanno bene: visitati da personale del 118, sono poi stati riaffidati alla madre.

LEGGI ANCHE: Deragliamento spettacolare di un treno merci, il video.