Uomo trovato mummificato in casa, la mamma non se n’era accorta

Dramma della solitudine a Fino Mornasco (Como)

A Fino Mornasco, in provincia di Como, il corpo del 60enne Andrea Fanelli è stato trovato mummificato in casa dai carabinieri. Il decesso, stando a quanto riportato dalla stampa locale, potrebbe risalire a 7 – 8 mesi fa.

L’uomo viveva insieme alla madre, in un appartamento di via Valtellina, in una mansarda. La donna, con gravi patologie, al piano inferiore. Nel corso di tutti questi mesi, l’anziana non sarebbe mai salita in mansarda e credeva, così come amici e familiari dell’uomo, che fosse andato via di casa per vivere in una comunità, dal momento che ha avuto problemi con la droga. E proprio l’assunzione di sostanze stupefacenti potrebbe avere causato il malore ma sarà l’autopsia a individuare la causa del decesso.

Il corpo di Fanelli è stato trovato grazie al figlio, che vive a Milano, preoccupato per i troppi mesi di silenzio del padre. Giunto a casa, la mansarda era chiusa a chiave. I carabinieri, allertati, hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco che hanno forzato la porta e trovato il corpo dell’uomo ormai mummificato, sdraiato nel letto.

Gli ultimi avvistameni di Fanelli risalgono allo scorso settembre, quando disse che si sarebbe trasferito in una comunità di recupero. Da allora nessuno lo ha mai più cercato.

LEGGI ANCHE: Eva Henger è ricoverata a Roma.