Va al karaoke dove canta l’ex moglie: “Ti ricordi di me?” e la uccide a colpi di pistola

È successo a Savona, in uno stabilimento balneare.

Un 54enne, Domenico Massari (detto Mimmo), ha ucciso a colpi di pistola l’ex moglie 40enne, Deborah Ballesio, mentre faceva l’animatrice per una serata di karaoke in uno stabilimento balneare di Savona.

L’uomo è entrato nel locale, ha sparato ferendo anche altre due donne (una, 62 anni, alla gamba e l’altra di striscio) e una bambina già dimessa dall’ospedale ed è poi scappato.

In passato aveva patteggiato una condanna per stalking nei confronti della vittima.

In corso la caccia all’uomo da parte delle Forze dell’Ordine, mentre in Procura si è tenuto un vertice per pianificare le indagini e le ricerche.

Stando ad alcuni testimoni, Massari (meccanico disoccupatoo), prima di sparare alla donna, avrebbe gridato alla Ballesio: “Ti ricordi di me?“.

L’assassino avrebbe esploso sei colpi di pistola, tutti rivolti verso la vittima.

L’uomo da anni – come riportato su Repubblica.it – ha avuto un comportamento minaccioso nei confronti della donna. Nell’agosto del 2015, ad esempio, Massari ha dato fuoco al locale di lap dance ‘Follia’ di Altare, gestito dalla moglie e appena aperto, distruggendolo completamento ed era stato arrestato con un braccio leggermente ustionato.

L’incendio era avvenuto dopo liti e molestie: l’uomo aveva anche patteggiato una condanna per staliking a tre anni e due mesi reclusione.

La donna viveva con la mamma ed aveva una grande passione per gli animali e il canto.

Leggi anche: Milano, vigilantes spara al figlio 13enne della convivente.