Vaccino contro il Covid-19, in Russia dosi distribuite da settembre

L’annuncio del ministro della sanità russo Mikhail Murashko

La consegna di grandi lotti del vaccino russo contro il coronavirus inizierà a settembre. Lo ha detto il ministro della sanità russo Mikhail Murashko ai medici della regione di Irkutsk.

«La consegna di grandi lotti del vaccino inizierà già a settembre. Si stanno formando gruppi di monitoraggio post-registrazione, più di 2.500 persone sono già state reclutate e il loro numero totale raggiungerà le 40.000 unità. Un certo numero di altri vaccini sono in fase di registrazione. Raggiungeremo le quantità massime nel periodo novembre-dicembre. Sarà possibile vaccinarsi contro l’influenza e il nuovo coronavirus in tempi diversi», ha detto Murashko. Lo riporta Interfax, agenzia di stampa russa.

Invece, inizierà a breve la sperimentazione di un vaccino completamente italiano contro il Covid19. Ad annunciarlo, il rettore dell’Università di Verona, Pier Francesco Nocini. La prima somministrazione è prevista per il 7 settembre presso l’ospedale di Borgo Roma. Il rettore ha anticipato che il vaccino sta dando un «ottimo risultato immunitario e un ottimo profilo di sicurezza».

LEGGI ANCHE: Coronavirus, la Cina ha approvato il suo primo vaccino