Valeria Marini difende Pamela Prati: “È una vittima”

In una intervista rilasciata al ‘Tempo’ la showgirl difende la sua amica e collega.

I toni si stanno smorzando e sembra che le protagoniste stiano cercando di riprendere in mano la propria vita, salvo poi dover andare a rispondere in tribunale (se mai ce ne sarà bisogno). Stiamo parlando del Pamela Prati affaire.

Complice anche la fine di alcuni talk che hanno fatto dell’affaire la propria linfa, oggi i toni si sono smorzati e la tempesta si sta trasformando in leggero venticello. Come la brezza marina che ha accompagnato il video della instagram story postata dalla Prati qualche giorno fa in compagnia di Valeria Marini con cui si è concessa una piccola vacanza all’insegna del relax. Come se nulla fosse accaduto.

Ed ora è proprio lei, l’amica e collega a parlare. In una intervista rilasciata al ‘Tempo’ Valeria Marini ha detto la sua in merito alla questione che ha tenuto banco sui media negli ultimi mesi.

Pamela Prati – ha dichiarato la Marini – è una vittima come Eliana, anche se non hanno ammazzato nessuno. Credo che Pamela in questa storia sia una vittima, è rimasta invischiata in una situazione che forse non ha capito e man mano la cosa è diventata più grande di lei. All’inizio è stata la gioco ma poi tutto le è sfuggito di mano, e ha cominciato anche a dire cavolate nelle interviste”.

Poi la bionda showgirl ha preso le parti anche di Eliana Michelazzo

Qualche giorno fa ho incontrato Eliana Michelazzo, ex agente della Prati – ha confessato – e l’ho vista molto giù. Anche lei sembra una vittima di questa storia. L’altra Pamela, la Perricciolo, non lo so. Non do giudizi, ma l’impressione è che un raggiro ci sia stato. Anche se dobbiamo dare il giusto peso alle cose: non è che hanno ammazzato qualcuno”.

E poi ha concluso: “Ho ricevuto il messaggio di una giornalista: ‘per caso hai ricevuto la partecipazione?’. Non capivo, poi ho visto il polverone che si era sollevato. Un po’ ho pensato all’imbroglio del mio matrimonio, anche se il caso è diverso”.

Lo ricordiamo, la Marini il 5 maggio 2013 nella Basilica dell’Ara Coeli a Roma sposò Giovanni Cottone. Il matrimonio fu poi annullato dalla Sacra Rota perché Cottone risultava essere sposato con rito religioso con un’altra donna da cui aveva avuto due figli.

Leggi anche: Pamela Prati all’attacco: “Curatevi la cattiveria”.