Vende tutto per salvare il suo cane “Snoopy” ammalato di cuore

La sua vita è tutta lì. Assieme al suo cagnolino formano una famiglia e ha deciso di lottare per salvarlo.

Foto Instagram

Snoopy è un cane meticcio di quasi dieci anni – un incrocio tra un chihuahua e uno yorkshire – che fu abbandonato, ancora cucciolo, in un cassonetto dell’immondizia il giorno di Natale. Dopo il salvataggio, Snoopy fu dato in adozione alla sua attuale proprietaria, Dolly-Ann Osterloh.

La donna deve affrontare una sfida molto delicata insieme al suo cane: il piccolo Snoopy soffre di una disfunzione alla valvola mitrale. Il suo cuore si è sviluppato in fretta ed è troppo grande per il corpo di Snoopy, che se non verrà operato rischia di morire in pochi mesi.

Dolly-Ann ha deciso di informarsi su tutte le possibili cure per il suo amico a quattro zampe: l’unica speranza è operare Snoopy a Parigi da un esperto veterinario giapponese. “Credo sia il migliore nel suo campo: le sue operazioni sono risultate a buon fine nel 90% dei casi, contro un 15-20% di tanti suoi colleghi” – ha spiegato la donna a Unilad – “L’operazione è prevista per il prossimo 19 settembre, nel frattempo devo preparare Snoopy all’intervento medicandolo, con dosi minuscole, undici volte al giorno”.

Foto Instagram

L’ostacolo maggiore è l’esoso costo dell’intervento chirurgico. Tra trasferta in Francia ed operazione, Dolly-Ann dovrà pagare una cifra superiore ai 40 mila euro. Per raggiungerla la donna ha venduto tutto quello di cui era in possesso, ha fatto ricorso ad un prestito, e, nel frattempo, ha anche lanciato una raccolta fondi sul web, oltre alla creazione di account Instagram e Twitter per il dolce e simpaticissimo Snoopy: sono già stati raccolti 10 mila euro circa.