Vendicare i genitori a soli 16 anni: la triste storia di Qamar Gul

La vicenda della giovane afgana ha fatto il giro del mondo: il padre e la madre uccisi da un gruppo di talebani.

Qamar Gul
Qamar Gul

Un dolore che genera altro dolore, in un amaro trionfo della morte che rischia di segnare per sempre il destino di una giovane vita. È la storia di Qamar Gul, una ragazza afgana di appena 16 anni che la scorsa settimana ha vendicato la morte dei genitori: l’adolescente, infatti, ha ucciso i talebani che, a loro volta, avevano giustiziato il padre e la madre.

Una vicenda sporcata dal sangue che ha fatto il giro del mondo, anche attraverso i social. Pochi giorni per segnare un confine piuttosto netto tra quello che è stato e quello che sarà nella vita di Qamar Gul. Ma andiamo a ricostruire quanto accaduto, cercando di mettere in ordine i fatti di una storia tragica, contraddistinta da sentimenti di rabbia, odio e sete di vendetta.

LEGGI ANCHE: Bimbo di 12 anni cade in un pozzo profondo e muore

La scorso 17 luglio nel villaggio di Geriveh, in Afghanistan, un gruppo di militanti talebani bussano alla porta alla ricerca del padre, reo di essere tra i sostenitori del governo. La giovane si accorge di come gli uomini siano armati e si rende conto delle loro pessime intenzioni. Proprio per questo motivo si rifiuta di aprire la porte.

A quel punto i talebani passano dalle parole ai fatti e cominciano quella che da lì a poco diventerà una vera e propria carneficina. I militanti innanzitutto uccidono la madre di Qamar Gul, poco dopo identico destino tocca al padre della ragazza. La paura iniziale diventa dolore, quindi rabbia e voglia di rendere lo stesso trattamento che i talebani hanno riservato ai suoi genitori.

Qamar Gul non ci pensa su neanche per un istante: la morte della madre e del padre va vendicata. Senza se e senza ma. Pochi secondi dopo ha già imbracciato il fucile. Ancora qualche istante apre il fuoco e non lascia scampo ai talebani che hanno violato la serenità domestica di casa sua, devastando per sempre una famiglia.