Vi ricordate di Marina Suma? Ecco che fine ha fatto l’attrice

Marina Suma negli anni 80 è stata la ragazza della porta accanto. Cosa fa oggi.

Negli anni Ottanta lei è stata veramente la ragazza della porta accanto che tutte le suocere avrebbero voluto per i loro figli. E persino i suoceri, tenendo conto del ‘belvedere’ di donna che era.

Era bella e possibile nel mondo più sincero e pulito del termine Marina Suma. E, come era tipicamente italiano, ci si divideva in due su chi fosse più bella: lei o Isabella Ferrari, entrambe protagoniste di “Sapore di mare” e tante commedie italiane.

Papà siciliano e mamma partenopea, nata a Napoli il 4 novembre 1959, Marina Suma a 60 anni continua a fare l’attrice, soprattutto teatrale. Non solo: da ormai molti anni sfoga la sua creatività dando vita a monili di cartapesta marchio Leni. La si può incontrare d’estate, sul lungomare di Salina (nelle isole Eolie) con la sua allegra e coloratissima bancarella. E proprio a Salina vive per lunghi periodi dell’anno.

LEGGI ANCHE: Vi ricordate di Gegia? Che fine ha fatto l’anti-diva degli anni 80.

Di lei racconta: «Sono grata ai Vanzina, che mi vollero moltissimo per quel film. Però mi fa arrabbiare il fatto che tutti mi parlino solo di quel film. E invece io ho fatto tante altre cose. In diversi ruoli, drammatici, brillanti. Poi ho fatto teatro, televisione. Però capisco che quello è stato un film bellissimo, corale, con attori bravissimi, quindi è chiaro che sia rimasto molto impresso nella mente di tutti. Ne sono anche contenta, per carità. Però Marina Suma non è soltanto Sapore di Mare».

Parlando di cosa è successo tra lei e Jerry Calà, suo partner in diversi film e ha chiarito una volta per tutte che: «Non ho mai avuto una storia con lui. C’è stato il corteggiamento classico, nulla di che».

LEGGI ANCHE: Ha diffamato Matteo Salvini, condannato sacerdote a Lecco.

Marina ha raccontato che le piacerebbe un bel ruolo in una fiction o al cinema. Ma del passato non rimpiange niente, e anche se il tempo che passa non piace a nessuno, «Per certi aspetti mi preferisco oggi rispetto a quando avevo vent’anni».

Di anni Marina Suma ne aveva 21 quando esordì sul grande schermo con Le occasioni di Rosa di Salvatore Piscitelli, nel ruolo di un’operaia costretta a prostituirsi. Un’interpretazione che le valse nientemeno che il David di Donatello e un Nastro d’Argento. Seguì il grande successo di Sapore di Mare ma anche Cuori nella tormenta con Carlo Verdone e Sing Sing con Adriano Celentano. Inoltre ha interpretato Manuela Secoli nella soap Un posto al sole.

E pensare che mentre faceva la modella la Suma sognava di fare la hostess, ed era pronta per imbarcarsi sulla flotta Alitalia quando le arrivò la prima proposta per il cinema. E questo un po’ è il suo rimpianto, perché ama molto viaggiare e quel lavoro l’avrebbe portata in giro per il mondo.

Oggi al suo fianco ha un compagno, da oltre 15 anni. Figli non ne ha avuti, anche se ci ha provato fino a 43 anni decidendo di intraprendere la fecondazione eterologa.

LEGGI ANCHE: Cosa succede al nostro corpo se mangiamo mandorle ogni giorno.