“Vietato fumare in spiaggia”, Porto Cesareo mette al bando le sigarette

sigarette-spiaggia

Da sabato 1° giugno sarà vietato fumare sulle spiagge di Porto Cesareo, località turistica che si trova in provincia di Lecce, in Puglia.

Non sarà possibile, quindi, né accendere una sigaretta né abbandonare i relativi mozziconi sulle spiagge date in concessione ai lidi o sulla spiaggia libera a 10 metri dalla battigia.

Il divieto, poi, non riguarderà solo le spiagge ma anche le aree soggette a tutela naturalistica per scongiurare così il rischio degli incendi: questo sarà il caso del parco regionale Palude del conte e duna costiera e dell’area marittima di Porto Cesareo, nonché sul cordone delle dune e negli isolotti.

L’ordinanza è stata firmata dal sindaco Salvatore Albano e prevede altresì il divieto di fumo su tutto il territorio del Comune in presenza di minori o donne in dolce attesa.

Chi violerà i divieti pagherà una multa che varierà da 25 a 500 euro.

Scopo dell’ordinanza, firmata ieri – mercoledì 26 marzo – è non solo tutelare la salute pubblica ma anche diminuire l’impatto ambientale del turismo.

Sempre a Porto Cesareo, inoltre, è in vigore un’altra ordinanza che ha messo al bando i contenitori e le stoviglie monouso in plastica.

Siamo un paese turistico che vive e lavora grazie al mare trasparente, alle bellissime spiagge e alle bellezze naturalistiche sparse lungo la costa. Non restiamo indifferenti, difendiamo la nostra casa”, ha dichiarato il primo cittadino.