Vietnam, folgorata nel sonno dal cavo dell’iPhone. Muore 14enne

Non si separava mai dal suo iPhone. Nemmeno durante la notte, mentre dormiva.

La scorsa settimana Le Thi Xoan, una ragazza vietnamita di 14 anni residente ad Hanoi, è morta folgorata.

Probabilmente proprio dal cavo di ricarica danneggiato dal telefono ‘di ultima generazione’ che aveva lasciato collegato alla presa elettrica.

A trovare il corpo senza vita dell’adolescente sono stati il mattino seguente i genitori, che hanno immediatamente chiamato i soccorsi e portato la ragazza nel più vicino ospedale, ma invano.

I medici hanno confermato che la morte della teenager era avvenuta per ‘elettrocuzione’, ovvero una scarica elettrica causata da un impianto in tensione, probabilmente il cavo di ricarica trovato sul suo letto.

L’indagine per determinare le circostanze esatte della tragedia è ancora alle prime battute. Il caricatore del telefono, trovato dalla polizia di Hanoi, era danneggiato. Secondo la polizia di Hanoi, il cavo è stato trovato bruciacchiato sotto il letto, con uno strappo nella gomma di protezione che mostrava al di sotto i fili elettrici.

Il cavo di ricarica è stato ispezionato, ma gli inquirenti devono ancora rivelare se si trattasse del dispositivo originale Apple o di un’imitazione meno costosa. In un’immagine pubblicata dai media locali, il cavo bruciato sembra più corto di quello originale.

Oltretutto, pare che l’adolescente abbia deciso di avvolgere la parte anteriore del cavo, già usurato, applicando uno strato di nastro adesivo trasparente.

Sarebbe bastata una lacrima versata durante il sonno, entrata in contatto con il cavo, per generare la folgorazione.