Vince 112mila euro al Gratta e Vinci e la trovano in stato confusionale

È successo negli Stati Uniti D’America.

Quando si dice che il gioco da male. Tanto male. Troppo male. Non solo per il vizio di passare le giornate in tabaccheria davanti alle macchinette, magari fumando una sigaretta dietro l’altra. Poi ci sono quelli che utilizzano il Gratta e Vinci e si giocano lo stipendio spendendo dieci euro uno dietro l’altro, magari ogni giorno, non capendo che, anche con la più grande fortuna possibile, il banco vince sempre.

E poi c’è questa storia curiosa, della signora che vince 120mila dollari (112mila euro), restare lucida fino a un certo punto, per poi, come nei film, sentirsi talmente male da dovere chiedere auto. E siccome i soldi non comprano la salute, spesso forse è meglio che certe cose non debbano capitare, in particolare a persone che non sanno controllare il loro umore e i ritmi del cuore.

No, non è successo in Italia. Tutti tranquilli, inutile cercare la signora lungo lo Stivale. Certe fortune possono capitare solo negli Stati Uniti d’America e in particolare nella Carolina del Sud.

La dinamica è stata questa: comprare il biglietto, grattarlo, rendersi conto di quello successo e poi? Non si sa bene cosa sia accaduto ma la signora è stata ritrovata in stato confusionale.

Ma veniamo alle esatte parole della signora: «Ho grattato il biglietto e mi sono subito accorta di aver vinto. Ero sotto choc, incredula, l’ho dato subito a mio figlio perché lo conservasse. Non riuscivo a prendere sonno e sono uscita a fare una passeggiata ed ho percorso diversi chilometri senza accorgermene».

LEGGI ANCHE: Che fine ha fatto Paolo Meneguzzi?

Intanto, sempre a proposito di Gratta e vinci, la fortuna ha baciato Avezzano, dove con appena 5 euro un uomo ne ha vinti 50mila. Un bar, quello di via Roma, che ormai è stato ribattezzato ‘il bar della fortuna’, visto che sempre qui fu centrato un 5 al Superenalotto. La vincita? Sempre la stessa: 50mila euro. E allora sarebbe il caso di passare da questo bar ogni tanto. La vera curiosità è scoprire se il tabaccaio di questo bar ha ricevuto qualche regalo dai vincitori.

Negli Stati Uniti, per esempio, per convenzione, il vincitore delle grandi lotterie consegna l’1 per cento di quello che ha vinto nelle mani del negoziante dove ha comprato il biglietto vincente. Un modo per condividere fortuna e scaramanzia. Il vincitore poi ha il vantaggio di potere scaricare con le tasse il donato. Cose che possono capitare solo in America.

LEGGI ANCHE: Truffa con il Gratta e Vinci: cosa faceva il barista.