Dopo una vita di stenti, ecco come un cane randagio ha chiesto aiuto

Si chiama Solovino, “venuto da solo” in spagnolo. Un nome, un destino.
Questo cane ha vissuto per 11 anni fra le strade di Los Angeles: solo e malato. E’ sordo e aveva problemi alla dentizione.

Evidentemente dopo 11 anni di stenti non ce l’ha fatta più e un giorno ha deciso di aspettare che si compisse il suo destino accucciandosi sotto il portico di un’abitazione. I proprietari di quella casa, impietositi da quel randagio, lo hanno affidato alla Rocket Dog Rescue che lo ha portato in un rifugio per cani dove Solovino ha vissuto per un anno e mezzo.

Fino al giorno in cui non ha incontrato Carol Messina.

Appena ho visto quel muso – ha raccontato la donna – ho sentito che volevo dargli tanto amore. Quando poi ho letto il suo nome l’ho subito associato a quello del mio gatto che si chiama Solo. Ho capito che era destino che ci incontrassimo”.

Così Carol l’ha adottato e l’ha portato a casa sua dove vive con un gatto ed un altro cane. Si è presa cura di lui facendolo operare per rimettere a posto la dentizione. Purtroppo non è riuscita a fare nulla per la sua sordità.

Dopo la diffidenza iniziale, Solovino si è ambientato ed ora sembra davvero felice in questa casa, con amici nuovi e soprattutto con una padrona amorevole che gli renderà spensierati gli ultimi anni di vita che gli restano.