Vittorio Brumotti di Striscia la notizia aggredito a Pescara / VIDEO

L’inviato e la troupe del tg satirico sono stati aggrediti mentre riprendevano il degrado di un quartiere ‘caldo’ della città abruzzese.

Vittorio Brumotti.
Vittorio Brumotti.

Nuova aggressione per l’inviato di ‘Striscia la notizia’ Vittorio Brumotti. Ieri pomeriggio il volto noto del tg satirico è arrivato a Pescara per documentare lo stato di degrado del quartiere Ferro di Cavallo. L’aggressione sarebbe avvenuta mentre era in corso un blitz antidroga dei Carabinieri. Brumotti e la troupe sarebbero stati accerchiati e spintonati, e un operatore è finito in ospedale.

A raccontare l’accaduto è stato lo stesso inviato con una IG story: “Avevamo documentato il tutto – ha raccontato – ci eravamo divertiti con tutto il rione, poi la situazione è degenerato all’improvviso: tutti si sono scagliati contro di noi ed è successo un patatrac“.

Ecco cosa si legge sul sito di ‘Striscia la notizia’.

È accaduto tutto nel primo pomeriggio, intorno alle 15,30. In un primo momento era filato tutto liscio, 100% Brumotti aveva girato per le strade del quartiere con i suoi operatori documentando il degrado della zona. Nel frattempo però era in corso un blitz dei carabinieri negli alloggi Ater culminato col ritrovamento di droga e con l’arresto di una donna che nascondeva eroina, cocaina e altro. L’inviato di Striscia ha quindi seguito l’evolversi della situazione e a quel punto la situazione è degenerata, c’è stata una sollevazione generale dei residenti che non hanno gradito la presenza in quel momento delle telecamere. La folla si riversa in strada inseguendo la nostra troupe e spintonandola, accompagnando il tutto con urla e insulti. Neanche la presenza delle forze dell’ordine ha attenuato la rabbia degli abitanti della zona, che hanno inseguito un nostro operatore costretto a rinchiudersi in una macchina presa a calci. Grazie all’intervento di altre pattuglie la situazione è tornata pian piano alla normalità”.

Leggi anche: Sandra Milo shock dalla Toffanin: “Potrei compiere un gesto estremo”.

Da SaluteLab: Protesi mammarie e cancro, nuovo scandalo?