Vittorio Feltri contro Selvaggia Lucarelli: “Non ha cervello”

Il buon Vittorio è in balia di un buffo, tenero e accennato rincoglionimento”. Con queste parole lo scorso 14 settembre Selvaggia Lucarelli faceva su Facebook la sua disamina sul modo di fare giornalismo di Vittorio Feltri.

Un post di debordante ironia che il direttore di “Libero” non si è lasciato sfuggire. E puntuale è arrivata la sua risposta proprio dalle pagine del suo quotidiano.

Selvaggia Lucarelli, formidabile scrittrice che si distingue per non dire niente di intelligente, ma per dirlo bene, ha precisato che sono un nonno rincoglionito, di quelli che raccontano battaglie mai combattute, e mi ha divertito verificare che la banalità e la stupidità prescindono dai dati anagrafici”.

Al tempo stesso ho avuto la conferma che per offendere un anziano basta rammentargli di esserlo. Una tecnica miserabile. C’ è chi si rifà la reputazione e chi si rifà le tette. La Lucarelli non è in grado di rifarsi la prima perché non l’ha mai avuta, le tette se le è già rifatte con risultati mediocri. Sul suo cervello non mi esprimo, non l’ho scovato”.

Da parte sua la Lucarelli, ospite telefonica di “Tuttorial” su Radio Deejay ha chiesto scusa a Feltri: “Vecchio rincoglionito? Ritiro vecchio”.