Vittorio Sgarbi: “Ho avuto il Covid19 e ho il cancro”

La rivelazione del famoso critico d’arte e politico.

Vittorio Sgarbi
Vittorio Sgarbi

Rivelazione shock di Vittorio Sgarbi sui social media e a La Zanzara, il programma radiofonico trasmesso da Radio 24. Il critico d’arte e politico ha confessato di avere avuto il Covid-19 e di avere un cancro.

Sgarbi, 68 annni, ha affermato: «Basta retorica sui medici. Il medico deve stare in ospedale, cura i malati che ci sono. Se poi trascura i malati di cancro è già un medico che mi sta sul cazzo. Non c’è solo il Covid al mondo. Io ho avuto il Covid e ne sono uscito, e ho un cancro alle palle e non ne sono ancora uscito».

E ancora: «Il mio medico, Mario Pepe, mi ha fatto delle analisi e mi ha detto che ho gli anticorpi, e che probabilmente ho avuto il coronavirus a dicembre. Dunque ho gli anticorpi, non devo fare il vaccino per sei mesi e sono perfettamente a posto. Sono stato asintomatico senza saperlo».

E sul cancro: «Ho fatto delle analisi per la prostata. Ho un problema, cerchiamo di resistere. C’è un ingrossamento, c’è qualcosa che stanno analizzando. Non ho avuto metastasi di nessun tipo e la cosa è circoscritta. Cerchiamo di salvare l’erezione, sono abbastanza seguito».

Sgarbi ha reagito così: «Per ora l’attività urinaria e di erezione è regolare. L’unica cosa che ho da qualche anno è che cago sette, otto volte al giorno. E non ho mai trovato il modo di mitigare questa cosa, il che va bene perché ti liberi dalla merda. Ma è l’unica condizione di limitazione alla mia libertà assoluta».

LEGGI ANCHE: Sgarbi: “Io mi vaccino”.