WhatsApp: dal 2020 non funzionerà su milioni di smartphone

Facebook ha annunciato che la piattaforma non sarà più supportata sui cellulari vecchi.

WhatsApp
WhatsApp

Se siete in possesso di uno smartphone non giovanissimo, fate attenzione.

Perché da febbraio 2020 WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea nota e utilizzata in tutto il mondo, non funzionerà più su alcuni modelli obsoleti.

Come spiega l‘Independent, infatti, vari dispositivi Android, iPhone e Windows Phone potrebbero perdere il supporto tecnologico di WhatsApp a inizio anno nuovo se non saranno opportunamente aggiornati.

E così l’app smetterà di funzionare su milioni e milioni di telefoni, visto che la società stessa – di proprietà di Facebook – ha annunciato che la piattaforma non sarà più in grado di essere supportata dai cellulari più vecchi. Il motivo? Ragioni di sicurezza, of course.

A fare le spese, dunque, saranno tutti gli smartphone con sistemi operativi attempati: nella fattispecie, iPhone con iOS 8 o sistemi operativi precedenti e device con Android 2.3.7 o precedenti.

Ciò significa, per esempio, che chiunque sia in possesso di un iPhone 6 in su non deve preoccuparsi: WhatsApp continuerà a funzionare normalmente, senza problema alcuno. Anche i cellulari Android che si servono di una versione precedente alla 2.3.3 – chiamata anche Gingerbread – non sanno più supportati e per questa ragione chiunque cercherà di creare da zero un nuovo account verrà bloccato in toto.

LEGGI ANCHE: Ricordate Paola e Chiara? Ecco che fine hanno fatto.

Tra l’altro, su Windows Phone lo stop arriverà con Capodanno: già, perché dal 31 dicembre 2019, WA andrà in blocco.

Non è la prima volta che WhatsApp termina il supporto per i cellulari più vecchi e ha commentato questa scelta come una decisione difficile quanto necessaria per motivi di sicurezza e per garantire l’effettiva funzionalità dell’applicazione di messaggistica istantanea stessa: «È la scelta più giusta se vogliamo fornire alle persone modi sempre migliori e performanti per rimanere in contatto con parenti, amici e con le persone che si amano. Per avere un’esperienza migliore, vi consigliamo di usare l’ultima versione di iOS disponibile sui vostri telefoni».

Nelle scorse settimane avevano scritto di una falla nei sistemi di sicurezza dell’applicazione: un virus in grado di prendere controllo del telefono, qualora venisse installato con l’inganno attraverso un malware capace di intaccare tutte le seguenti versioni di WhatsApp: Android: versione 2.19.274 o precedente; iOS: versione 2.19.100 o precedente; Business Android: 2.19.104 o precedente; Business iOS: 2.19.100 o precedente; Windows Phone: 2.18.368 o precedente.

Se mixiamo tutto questo alle brutte notizie che arrivano dalla Cina, dove dall’anno prossimo molte app made in America saranno bandite, non sarà certo un 2020 facile per tante persone che posseggono uno smarthphone. Anche questa è la guerra commerciale.

LEGGI ANCHE: Non gli piace il taglio dei capelli e denuncia il barbiere alla polizia.