X Factor 13: cos’è successo ieri sera, ecco chi è stato eliminato

Seconda puntata di live per il talent show musicale di Sky.

Enrico Di Lauro eliminato e Malika Ayane con un concorrente in meno. Questo il bilancio della seconda e ricchissima puntata della tredicesia edizione di X Factor, il talent show musicale di Sky, che quest’anno sta subendo notevoli problemi di audience. Troppo bassa rispetto agli standard del passato.

Enrico, che era nella squadra degli Under Uomini, aveva già perso la prima manche dopo essere esibito con “Cieli Immensi”. Effettivamente era il più debole del gruppo. Nella seconda manche a perdere è stato Marco Saltari degli Over. Al ballottaggio finiscono dunque i talenti di Malika Ayane e Mara Maionchi.

All’ultimo scontro Enrico porta il suo cavallo di battaglia, “Yesterday “dei Beatles, mentre Marco “Breaking the girl” dei Red Hot Chili Pepper. Tocca ai giudici scegliere chi passerà il turno.

Mara elimina Enrico e chiede scusa a Marco: «forse ho sbagliato ad assegnarti “My Sweet Lord di George Harrison”». Malika elimina Marco, Samuel e Sfera eliminano Enrico saluta tutti così: «Non so cosa farò quando esco ma avrà a che fare con la musica». Enrico Di Lauro è eliminato.

Prosegue così la gara per Giordana, Nicola, Lorenzo, i Sierra, Sofia, Davide, i Booda, i Seawards, Eugenio e Marco.

A questo punto si spera negli ascolti di domani, che essendo stati registrati il 31, giornata in cui notoriamente i giovani, zoccolo duro del programma, sono impegnati con Halloween. Si teme quindi un ulteriore crollo.

Ma la reale notizia è un’altra e guarda al passato del programma, forse in uno dei suoi ultimi moment d’oro.

Nel corso della seconda puntata sono stati infatti ospiti protagonisti i Maneskin, ovvero il gruppo che ha ottenuto maggiore successo, pur essendo arrivato secondo, due stagioni fa.

Dopo essersi esibiti con il loro ultimo successo, Damiano, il leader, ha preso la parola ed ha annunciato: «Saremo a Londra il 28 novembre, ma non possiamo ancora dire perché. Un’altra novità è che ci trasferiremo a Londra e vivremo là». Dopo aver collezionato sessantasei date sold out in Italia e in Europa, i Måneskin annunciano a sorpresa un unico live speciale previsto per giovedì 28 novembre 2019 al The Dome di Londra.

«Ci siamo trovati, per fortuna o per destino – scrivono sulla loro pagina Instagram – la vita ci ha fatto incontrare, ci siamo innamorati. Abbiamo suonato in pub, ristoranti ed in tutte le strade di Roma. Abbiamo scritto un disco cercando di esprimere noi stessi senza filtri e permetteteci di dire che ci siamo riusciti. Abbiamo viaggiato in Italia, poi in Europa e di nuovo in Italia per suonare davanti a voi, la nostra grande famiglia. Oggi il ballo della vita compie un anno, un anno di emozioni, sorrisi e pianti. Altri cento anni come questi».

È ormai una moda quella di numerosi artisti italiani che scelgono Londra come riferimento. A detta della conduttrice televisiva Paola Maugerì, anche lei prossima a trasferirsi nella “City”, «la città delle produzioni musicali normalmente in Italia sarebbe Milano, ma è a Londra che si trovano sia le case discografiche che le novità».

Leggi anche: Paolo Bonolis: “Ecco com’è stato il primo incontro con Luca Laurenti”.

Da SaluteLab: Come si distingue l’influenza dal raffreddore?