X-Factor: Fedez contro un concorrente e polemiche social sulla “Papu Dance”

Polemiche dentro e fuori X-Factor. L’ultima puntata delle auditions ha riservato, com’era prevedibile, delle sorprese che poco o niente hanno a che fare con il talento o il tanto cercato “fattore x” dei partecipanti.

In ordine di apparizione, il primo caso è stato quello di Francesco Bertoli, giovane e biondissimo ex frontman dei Jarvis, band che partecipò all’edizione dell’anno scorso e si ritirò alla vigilia della diretta. Il motivo fu il rifiuto di firmare un contratto in esclusiva con la Sony per cinque album (pare che il gruppo fosse già sotto contratto con un’altra etichetta).

Lasciata la band, Francesco si presente alle auditions di quest’anno per intraprendere una sua strada ed esprimere se stesso. Ma Fedez, che si è legata al dito la vicenda dell’anno scorso, non usa giri di parole.

Avete un po’ gettato mer*a sul programma. L’anno scorso mi sono trovato in prima persona, in conferenza stampa, a dover giustificare quello che il vostro manager diceva e mi è stato parecchio sul ca**o”.

Poi il ragazzo canta “Thinking out Loud” di Ed Sheeran e passa il turno con i sì di Levante, Mara Maionchi e Manuel Agnelli. Fedez, invece, lo rimanderebbe volentieri a casa: “Avrei paura a dare un’altra occasione a te. Sei bravo ma non più di tanti altri. Non ho trovato nulla di significativo e interessante, dico di no“.

A fine puntata, invece, sale sul palco Riky Jo, cubano che dice di essere l’autore del tormentone trash della Papu Dance. “Io ho scritto il testo della canzone – ammette prima dell’esibizione – l’ho cantata ma per gli accordi presi non sono l’immagine del video. La canzone finora non ha un volto, non si sa chi la canta”. Ripropone il brano. Per lui standing ovation e, neanche a dirlo, passa il turno.

La polemica, in questo caso, scoppia il giorno dopo. Sui social si fa vivo il trio comico degli Autogol (protagonisti del video della Papu Dance) per chiarire alcune cose.

Baila come il Papu (titolo originale della canzone, ndr) è stata ideata e scritta da noi, dj Matrix e il Papu Gomez (giocatore dell’Atalanta, ndr). Riky Jo, solo dopo che testo e musica sono state scritti, è stato coinvolto per cantare la canzone e correggere grammaticalmente il testo, essendo madrelingua. La cosa che ci fa arrabbiare è che non solo non siamo stati nominati noi ma non si è parlato nemmeno della beneficenza per cui è stato fatto il pezzo”.

Il ricavato delle vendite della canzone è stato devoluto all’Associazione Insuperabili Onlus, a sostegno del progetto Scuole Calcio Insuperabili Reset Academy per l’insegnamento del calcio ai ragazzi con disabilità.

https://www.instagram.com/p/BZnx6H4HKsJ/?hl=it&taken-by=gliautogol